05_03_05_painresultat2

Dal mese di gennaio, ho iniziato a fare il pane. La data non è fortuita. I miei genitori mi hanno regalato, per Natale, un robot da cucina, che permette, tra altre cose, di impastare la pasta senza sforzi. E' questo robot che mi ha dato la voglia di provare a fare il mio pane.
I miei primi pani sono stati una riuscita (per una principiante) e mi hanno dato la voglia di perseverare. E cosi, questi 2 ultimi mesi, ho letto tutti i forum di cucina, ed in particolare quelli dedicati al pane. Molte persone mi hanno aiutata, condividendo le loro esperienze.
Ovviamente, ho ancora molto da imparare, ma il pane che faccio ogni settimana ci permette di non comprarne piu, e ci soddisfa molto.

Ho deciso, per la prima volta, di fotografare le diverse tappe della preparazione del mio pane. Quello di questo WE è molto buono, ma ho fatto alcune errori che sicuramente gli esperti riconosceranno (a questo proposito se mi volete aiutare a migliorare, accetto tutti i consigli!).

Visto che si tratta della prima ricetta seguita passo a passo, ho scelto una ricetta semplice, senza poolish. Eccola qua:

PANE AL LIEVITO FRESCO

Ingredienti:

  • 500g di farina
  • 280g di acqua (circa)
  • 15g di sale
  • 2 cucchiai di olio
  • 2 1/2 cucchiaini di lievito secco

Preparazione:

Mettere tutti gli ingredienti secchi nel contenitore del robot, cominciando con la farina. Evitare di mettere in contatto il sale e il lievito.

05_03_05_painrobot1

Impastare aggiungendo progressivamente l'acqua, fino ad ottenere un impasto liscio, abbastanza elastico e morbido. L'impasto non deve piu attacare ai bordi del contenitore (deve essere pulito!). Questo prendre qualche minuto.

05_03_05_painrobot22
Il mio robot (Cuisinart) consiglia di non impastare per piu di un minuto a partire dell'inserimento dell'ultimo ingrediente. Non rispetto questo consiglio e impasto un po di piu (ma meno di 2 minuti). L'impasto non attacca piu al contenitore. Ho constatato che quando impasto con il robot, devo utilizzare circa 300g di acqua per ottenere una consistenza piacevole. Se ne metto di meno, l'impasto viene troppo secco.

Formare una palla con l'impasto, metterla in un contenitore di almeno 2 volte il suo volume, coprire con un panno umido e mettere il tutto in un posto caldo e umido.

05_03_05_painavantlevee12
Ecco l'impasto prima della prima lievitazione. Il mio appartamento essendo particolarmente freddo in questo periodo (17°), utilizzo un astuzia per fornire all'impasto un posto caldo e umido. Questo trucco mi è stato consigliato da Micheline, sul forum del sito Marmiton. Riscaldo un bicchiere di acqua nel mio micro-onde finchè non si formi un po di vapore. Spengo il micro-onde, ci lascio il bicchiere e ci metto il contenitore con l'impasto. Chiudo ed è finito!

Lasciare crescere l'impasto finchè il suo volume raddoppi.

05_03_05_painapreslevee105_03_05_painapr_slevee2
Il mio impasto è raddoppiato. Ha avuto bisogno di circa 1:30.

Premere al centro dell'impasto per farne uscire il gas, e lavorarlo qualche minuto. Formare di nuovo una palla (piu piatta della prima volta), metterla su una teglia ricoperta da carta da forno, e metterla in un posto caldo e umido.

05_03_05_painavant2emelevee1
Essendo abbastanza pigra, non ho rilavorato l'impasto per molto tempo. E' stato un errore? Influenza davvero il risultato finale? Ho un po di difficolta a dare una forma corretta al mio pane, e dunque, come potete vederlo, gli do velocemente la forma di una pallina senza preoccuparmene piu di tanto.

L'impasto sta per radoppiare di nuovo.

05_03_05_painleve3
Effettivamente, questa volta, l'impasto è raddoppiato. E' la prima volta che cresce cosi tanto. Devo dire che l'ho sicuramente lasciato riposare troppo a lungo (1 ora e 45 min), me lo sono un po dimenticato. Quindi, mi sembra di avere aspettato troppo e di avere lasciato passare il momento ideale per infornare il pane.

Fare delle incisioni sul pane con una lametta (non so come si chiamano queste incisioni in italiano? qualcuno me lo saprebbe dire?), vaporizzare un po di acqua sul pane, e infornare nel forno caldo (200 °). Cuocere per circa 35/40 minuti.

05_03_05_paindansfour1
Come lo potete vedere, fare delle incisioni sul mio pane l'ha fatto un po sgonfiarsi... Sulla foto, si vede anche che è cresciuto di piu in largezza che in altezza. Ho messo nel forno (in basso) un piatto che conteniva dell'acqua; questo per favorire la creazione di una bella crosta dorata sul pane. Fino ad ora, lasciavo l'acqua durante tutta la cottura, questa volta l'ho tolta 15 minuti prima. Mi sembra molto meglio perchè se si lascia l'acqua fino alla fine, la parte di sotto del pane non cuoce bene.

Ed eccoqua il risultato :

05_03_05_painresultat1

Conclusione

Il pane è molto buono e abbastanza aerato. Ma devo ancora migliorare molte cose. E nelle prossime settimane, vorrei effettuare alcuni cambiamenti alla ricetta, e al procedimento. In particolare:

Alcuni aggiungono dello zucchero, è davvero indispensabile? Se lo è, è meglio utilizzare dello zucchero oppure del miele?
A cosa serve l'olio? Vorrei provare senza.
Provare a mettere meno acqua.
Devo anche togliere piu aria tra le 2 lievitazioni.
La durata della seconda lievitazione non deve essere troppo lunga. Per sapere se è tempo di infornare il pane, devo premere l'impasto con un ditto. Se la marca del ditto sparisce subito, è troppo presto. Se la marca non sparisce per niente, è troppo tardi.
Togliere l'acqua dal forno dopo una quindicina di minuti.