Alcune di voi si sono un po' preoccupate a causa del mio recente silenzo. Ma non c'è nessuna ragione di preoccuparsi, questo silenzio è spiegato da un piccolo viaggio che ho fatto in Francia, per l'addio al celibato di un'amica. Durante questa settimana, mi sono quindi allontanata dalla mia cucina, e mi sono fatta coccolare dalla mamma, assaggiando tutti i piatti tipici della mia regione. Nelle prossime settimane, ci saranno altri silenzi, sempre dovuti a delle piccole vacanze. Mi tocca ritornare in Francia, stavolta per il matrimonio, e a fine giugno, suonerà l'ora delle vere ferie. Finalmente!!!

Ho approfittato del mio viaggio in Francia per portare in Italia alcuni ingredienti che non trovo facilmente. Ecco le cose che ho comprato:

  • della panna leggera (15% grasso). Qui, non ne ho trovato facilmente. Invece da noi, è molto comune. Si tratta di panna più liquida di quella che si vende in Italia, è ideale per fare le salse.
  • del "fromage blanc" (formaggio bianco), è un formaggio molto dolce, che assomiglia un po' a dello yogurt ma è più denso. Può essere mangiato come dolce oppure utilizzato nella preparazione di salse. Può anche essere usato nell'impasto per le crostate salate.
  • del lievito chimico senza aroma di vaniglia, per le preparazioni salate
  • del taboulé (fatto con couscous, pomodoro, menta, olio, cetrioli ecc.. si mangia freddo). E' un piatto ideale per un pranzo al lavoro.
  • e poi, la cosa migliore: Il "confit de canard au sel de Guérande". Si tratta di anatra cotta per molto tempo, a fuoco basso, nel suo grasso. E' condito con del buonissimo sale di Bretagne. Questo piatto non si trova in Italia, ma è davvero buonissimo!

Ecco tutto! Spero di scrivere presto nuovi articoli, e di presentarvi nuove ricette.

Marie.