2005_03_19_risottoresultat2

Il fine settimana, a pranzo, mangiamo sempre la pasta! Mi è abbastanza difficile contornare questa tradizione, ho gà fortemente cambiato le abitudine alimentari di Massimiliano, gli devo però lasciare alcuni punti di riferimento:-)
La pasta, mi piace, ovviamente. Ma dopo un pò, mi stanca! Lo so, per voi, sembrerà strano. E' sicuramente una questione di abitudine ma prima di venire in Italia, la pasta era un piatto come gli altri, che mangiavo una volta ogni tanto, diciamo 2 o 3 volte al mese. E mi andava benissimo cosi! Adesso, ne mangio molto di più e a volte ho bisogno di fare una pausa!

Cosi, questo WE, ho deciso di fare un eccezione alla regola, pero rimanendo nello "spirito italiano", per evitare che Massimiliano gridi allo scandalo:-))
E ho pensato al risotto. Quello che ho scelto questa volta è un classico: un risotto ai funghi.

Funghi "Champignon"

A proposito di funghi, vi volevo parlare un attimo di quelli che ho utilizzato questa volta, e che voi chiamate "Champignon". In realtà, "Champignon", in francese, significa "funghi". Per noi, è dunque una parola generica che non indica nessun tipo particolare di funghi. Da noi, quelli che chiamate voi "Champignon" si chiamano "Champignons de Paris" (Funghi da Parigi). In realtà, ormai, sono coltivati in un altra regione francese: l'Anjou. Ma allora perchè si chiamano di Parigi?
L'origine di questi funghi risalirebbe a Luigi XIV, sarebbero dunque nati a Versailles. Più tardi, questi stessi funghi crescerebbero nelle catacombe parigine, all'epoca di Napoleone I. Però, quando iniziò la costruzione della metro parigina, questi funghi diventarono indesirabili e partirono in Anjou, e più particolarmente nella città di Saumur. Saumur contiene tantissime gallerie, dove la temperatura è fresca (15 gradi), e l'umidità costante. Tutto questo permette a questi funghi di crescere...

Mi sono ispirata tantissimo ad una ricetta del sito Marmiton: Risotto ai funghi e al pollo. Ma ho effettuato alcune modifiche. Vi do dunque la ricetta modificata, illustrata con delle foto...


RISOTTO AI FUNGHI

Ingredienti:

  • 2 grande cipolle
  • 400g di funghi (Champignon) freschi
  • 80g di burro
  • 250g di riso
  • 15cl di vino bianco
  • 50cl di brodo di pollo
  • 30g di parmigiano gratuggiato
  • sale e pepe
  • prezzemolo

Preparazione:

1. Riscaldate il burro in una padella. Aggiungete le cipolle trittate e cuocete per 5 minuti.

2005_03_19_risotto1

2. Versate il riso. Mescolate bene.

2005_03_19_risotto2

3. Quand il riso diventa trasparente, aggiungete i funghi e il vino. Lasciate cuocere (senza coperchio) fino ad assorbimento completo del liquido.

2005_03_19_risotto3

4. Aggiungete il brodo progressivamente. Versatene un pò e aspettate che sia assorbito. Versate di nuovo ecc...
La cottura dura almeno 20 minuti!

2005_03_19_risotto42005_03_19_risotto5
Dopo qualche minuto...                 Dopo 20 minuti...

5. Aggiungete il parmiggiano e il prezzemolo e servite molto caldo!

2005_03_19_risottoresultat1

Ecco fatto, è pronto!


Risultato

Questo risotto è davvero eccellente. Il prezzemolo da davvero un tocco in più. Per quello che riguarda il parmigiano, avrei dovuto metterne di pù, ma, purtroppo, non ne avevo più!

Per riuscure bene un risotto, bisogna dunque:
- rimanere in permanenza davanti al fornello, e mischiare senza interruzione. E' abbastanza fastidioso, ma è davvero importante.
- Versare il liquido progressivamente.

Conclusione

Un eccellente idea per cambiare un pò... Tra poco, ne proverò uno ai porri...
Grazie a Massimiliano che ha fatto una gran parte del lavoro (ha scelto male il giorno per venire in cucina!! di un altro lato, sospetto che sia venuto appositamente questo giorno li per poter controllare che rispettassi bene ia tradizione italiana:-) )