2005_05_25_frites_resultatprincipal

Da alcuni mesi, abbiamo una friggitrice elettrica... e la utilizziamo abbastanza spesso. Abbiamo provato le olive all'ascolana, le mozzarelline panate, i falafels... Ma la cosa che preferiamo, sono le patatine fritte. Un classico! Ma non c'è niente di meglio!!! Non per niente in Francia, si chiamano "frites", letteralmente (fritte), non c'è bisogno di precisare cosa è fritto, si sa!!:-)

Fino ad adesso, non le avevo mai cucinate da me. Mia madre non ha nessuna friggitrice elettrica e quindi, prepara le patatine fritte in una grande pentola. Sono eccellenti, ma richiedono più tempo.
Ho sempre pensato che per fare delle patatine fritte, bastava buttare le patate tagliate nell'olio caldo, aspettare, sgocciolare e mangiare! Ma, dopo aver letto alcuni messaggi sul forum di cucina Marmiton, ho capito che la mia idea era sbagliata. Preparare le patatine fritte è una vera arte, che trova le sue origini in Belgio.

I consigli dati sul forum erano:

  • Tagliare le patate un po' prima di friggerle, in modo che si asciughino bene.

  • Farle cuocere in 2 volte. La prima volta a 160°, l'altra a 190°. Questo perché l'interno sia morbido, e l'esterno croccante.

  • Utilizzare del grasso animale, e non dell'olio.

Non avendo del grasso animale a disposizione, ho solo rispettato i primi 2 consigli... Ma non ho nessun dubbio sulla bontà anche del primo consiglio. Le patate cotte nel grasso d'oca sono divine!!

Ecco la ricetta delle patatine fritte, in immagine:


PATATINE FRITTE

Ingredienti:

  • 8 patate
  • olio per friggere
  • sale, pepe
  • moutarde, maionese, ketchup e tutto quello che vi piace!!!

Preparazione:

1) Tagliare le patate: bisogna sbucciarle ovviamente, e lavarle bene. Poi tagliarle in "bastoncini", di 1cm di spessore. Questa parte di solito è molto lunga e noiosa. A meno che abbiate l'attrezzo magico: il taglia-patate!! L'ho provato ed è davvero geniale.

2005_05_25_friteappareil2005_05_25_frites_appareil2
Ecco la cosa di cui vi parlo!!!

Come funziona? Niente di più semplice. Basta mettere la patata tra la lama e il supporto. Poi, premete forte fino a quando i bastoncini cadono.

2005_05_25_frites_apppatate32005_05_25_frites_apppatate22005_05_25_frites_apppatate1

Non ho nessun’idea di quanto può costare quest’attrezzo, perché l'abbiamo trovato nel nostro appartamento. Ma immagino che non sia molto costoso, e credetemi, aiuta a risparmiare davvero tantissimo tempo!!

2005_05_25_frites_frites1patate
Ecco la quantità che si ottiene con una patata.

2) Prima cottura: Deve essere fatta in un olio a 160° per circa 7 - 8 minuti. La temperatura deve davvero aver raggiunto i 160° al momento in cui si buttano le patate. La cosa ideale è di far cuocere poche patate alla volta, per evitare che s’incollino.

2005_05_25_fritesfrites1ercuisson12005_05_25_frites_1ere_cuisson2
Sono un po' dorate ma non ancora completamente cotte. E sopratutto sono ancora morbide.

3) Seconda cottura: deve essere fatta a 190° per 4 minuti. Alla fine di questa seconda cottura, bisogna sgocciolare bene le patatine, condire con il sale e mangiarle subito.

2005_05_25_frites_resultat12005_05_25_frites_resultat22
Questa volta sono cotte perfettamente. Morbide all'interno, e croccanti all'esterno. Sono perfette!!!


Conclusione

Ormai, cucinerò sempre le patatine fritte in questo modo. In realtà non è molto più lungo, basta essere organizzati, e avere una friggitrice elettrica per poter controllare la temperatura dell'olio e il tempo esatto.